Comunicare in sicurezza

Comunicare in sicurezza

In questi mesi tutti abbiamo letto o sentito parlare dei controlli che le varie amministrazioni, motori di ricerca e social network compiono sulle nostre abitudini, sulle informazioni che noi stessi mettiamo a disposizione di tutti.
Questo è uno dei grandi questi di questo inizio millennio: rendere sicuri e accessibili i propri dati solo da chi li deve ricevere o visionare. Per tutti noi che utilizziamo, ormai senza nemmeno accorgersene la tecnologia per interagire con chiunque e per qualsiasi esigenza.
Anche e soprattutto in ambito professionale.
Tutti usiamo l’ e-mail per comunicare allegando file importami, mettiamo i nostri dati nel Cloud, ci passiamo chiavette piene zeppe di documenti.

Nessuno, o veramente pochi di noi si rendono conto che, seppur comodo e irrinunciabile questo è un modo di passare informazioni tutt’altro che sicuro. E lo sapiamo tutti, ma non ci pesiamo, perché essere “cittadini digitali” non è nel DNA della maggior parte di noi.
Volete la prova? Se vi chiedessi:

“Se doveste inviare un Listino prezzi, un atto notarile, un contratto, lo pinzereste su di una cartolina o lo inserireste in una busta chiusa ?”

“Se doveste inviare un Listino prezzi, un atto notarile, un contratto, lo pinzereste su di una cartolina o lo inserireste in una busta chiusa ?”.La risposta del 99% di voi sarebbe, con sorrisetto sardonico: “Che domande, lo inserirei all’interno di una busta chiusa !”

E mentireste: noi tutti, o quasi, mandiamo bellamente per il mondo dei documenti riservati, o che vorremmo/crediamo siano tali “allegati” ad una cartolina !
Infatti quando inviate una e-mail con allegato un PDF di offerta, o un atto particolarmente, o un listino, o altro ancora, state pinzando con la cucitrice quel documento ad una cartolina postale !

quando inviate una e-mail con allegato un PDF di offerta, o un atto particolarmente, o un listino, o altro ancora, state pinzando con la cucitrice quel documento ad una cartolina postale !

Per questo criptare i  dati in maniera semplice e sicura è, o dovrebbe essere, una priorità. Gli allegati delle mail, quello che condividiamo nel Cloud – che equivale a mettere quei documenti su un tavolino di un corridoio di una sala d’attesa di un aeroporto internazionale   – tutti quei documenti che dovrebbero essere letti solo dall’interessato.
Per fare questo esistono vari metodi di criptazione, uno dei più innovativi è sicuramente independencekey una “chiavetta” con capacità di criptazione elevatissimo, immediato e intuitivo.
Criptare i dati in maniera semplice e altrettanto sicura, fare telefonate VoIP criptate e sicure ora è possibile a costi più che accettabili. Se vi interessa documentarvi meglio qui potrete trovare i folder di questo innovativo prodotto.

Credit Immagini: Immagine di Freepik

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.