Digitalizzazione PMI – Voucher a fondo perduto

voucher a fondo perduto per la digitalizzazione

Digitalizzazione PMI – Voucher a fondo perduto

Andiamo un attimo fuori tema in quest’articolo. Ma nemmeno tanto parliamo infatti di come, grazie ai finanziamenti è possibile mettere “in sicurezza” la propria azienda, dal punto di vista informatico.
E’ di qualche giorno fa e precisamente del 20 novembre , la notizia della firma da parte del Ministero dello Sviluppo economico (MISE) e quello dell’economia dei decreti attuativi rispetto ai finanziamenti per la digitalizzazione della piccola e media impresa previsti dal Decreto 145/2013  – cosiddetto “Destinazione Italia” – potete trovare QUI la comunicazione.
Il nuovo decreto ministeriale dello Sviluppo Economico stabilisce lo schema di bando e le regole operative per il bonus finalizzato ad acquistare: Software, Hardware e Servizi. Il decreto attuativo, firmato dal ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi e da quello dell’Economia Pier Carlo Padoan, detta le regole tecniche per l’erogazione dei contributi a fondo perduto per un totale di 100 milioni di euro.
I voucher saranno concessi nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili, tutte riconducibili alle attività di miglioramento organizzativo e di digitalizzazione elencate prima.
L’incentivo è riservato alla categoria delle micro, piccole e medie imprese che, in sede di presentazione della domanda, «abbiano dichiarato che l’importo del voucher richiesto non è tale da determinare il superamento del massimale “de minimis” di loro spettanza».
Sarà un provvedimento direttoriale dello Sviluppo economico a fissare i termini di apertura dello sportello per le domande. Le istanze andranno trasmesse esclusivamente per via telematica, attraverso la procedura informatica che sarà disponibile sul sito del ministero.

L’incentivo riguarderà le seguenti tipologie di investimento:
• Acquisto di software
• Acquisto di hardware
• Sviluppo di soluzioni e-commerce
• Connettività a banda larga e ultralarga
• Formazione del personale del campo ICT

I voucher sono concessi anche per: permettere il collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare, attraverso l’acquisto e l’attivazione di decoder e parabole, nelle aree dove le condizioni geomorfologiche non consentano l’accesso a soluzioni adeguate attraverso le reti terrestri o laddove gli interventi infrastrutturali risultino scarsamente sostenibili economicamente o non realizzabili.
I voucher potranno altresì finanziare la formazione qualificata, nel campo ICT, del personale delle piccole e medie imprese.

Per ogni approfondimento vi rimandiamo al decreto ministeriale pubblicaato in Gazzetta Ufficiale 

Fonte: www.mise.gov.it – 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *